Incendio a Messina: le fiamme circondano la città [FOTO e VIDEO]

Sono 14 gli incendi che circondano la città di Messina. Negli ultimi 7 giorni sono andati in fiamme nella sola provincia di Messina più di 1600 ettari di terreno ma nelle ultime 24 ore la situazione è diventata critica: le fiamme hanno raggiunto le colline intorno alla città e molti hanno dovuto evacuare le proprie abitazioni. La situazione più grave nella contrada Catanese e nella cittadella universitaria dell’Annunziata. Il fumo rende l’aria irrespirabile e, come è possibile vedere dall’immagine satellitare scattata ieri dal satelite Aqua della NASA, è visibile anche dallo spazio. Purtroppo le condizioni climatiche e lo stato della vegetazione restano favorevoli alla propagazione delle fiamme tant’è che per il Sistema di Informazione del Rischio Incendi Boschivi della Commissione Europea (EFFIS) in tutta la Sicilia il rischio incendi resta estremo ancora per molti giorni. 

 

Dal comunicato della Protezione Civile emerge che solo nella giornata di ieri, 10 luglio sono state 44 le richieste di concorso aereo ricevute dal Centro Operativo Aereo Unificato (COAU) del Dipartimento: 10 dalla Sicilia9 dalla Campania, 5 rispettivamente dal Lazio e dalla Basilicata, 3 rispettivamente dall’Umbria, dall’Abruzzo e dalla Puglia, 2 rispettivamente dalla Calabria e dal Molise, una rispettivamente dalla Sardegna e dalla Toscana. Rispetto al 10 luglio degli ultimi 5 anni, la giornata di ieri rappresenta quella con il maggior numero di richieste in assoluto.

Il pericolo incendi resta molto alto fino ad estremo in molte zone del Centro-Sud. Dal monitoraggio di EFFIS emerge come da inizio 2017 fino ad oggi  gli ettari andati in fiamme siano molti di più rispetto alla media degli ultimi anni. In data 8 luglio infatti il numero di ettari bruciati in Italia era di 21.160 contro i 7.030 ettari della media calcolata tra il 2008 ed il 2016. Questo dato riflette purtroppo la tendenza europea: nel continente da gennaio ad oggi sono bruciati oltre 173.000 ettari di vegetazione contro i quasi 60.000 ettari di media.

CONDIVIDI