Bisacquino in festa : grande successo per la sagra dell’olio e della cipolla

Sabato 19 Agosto si è svolta a Bisacquino, piccolo centro a pochi chilometri  da Palermo, la sagra della cipolla e dell’olio, accompgnata dalla notte bianca.
Durante l’evento si sono succeduti cantanti locali, esibizioni di danza, ma soprattutto le majorette che hanno incantato il pubblico con le loro perfomance. A notte fonda un noto DJ ha trasformato la piazza in una vera e propria discoteca a cielo aperto.

I veri protagonisti della serata sono stati i prodotti del territorio, fra cui la busacchinara. Andiamola a scoprire :

La cipolla busacchinara è tipica solamente di questa zona della Sicilia. Diversa dalle altre cipolle che si conoscono, è una varietà molto grossa ( arriva a pesare fino a 2 chili ) e la sua buccia esterna è di un rosso molto tenue. La sua forma schiacciata la rende un prodotto molto particolare anche alla vista. Risulta essere un bulbifero ricco di proprietà benefiche per l’organismo, perchè ricco di ferro e vitamina C. Ha un sapore diverso rispetto alla cipolla bianca o quella rossa: al palato infatti è dolce e non troppo invadente. Può essere messa a crudo in una fresca e gustosa insalata, ma anche cucinata rimane saporita: magari stufata, al forno, in agrodolce, grigliata, o come accompagnameto a un secondo.

L’olio di questo territorio ha un sapore molto intenso e per gustarlo al meglio, non c’è modo migliore che mangiare una Tabisca. La Tabisca è un pane con olio, sale, pepe e spezie. Ha un sapore trascendentale, unico nel suo genere, come il territorio di Bisacquino e dei paesi limitrofi.

CONDIVIDI