Cefalù, presentata la IV edizione del Festival “Ventodamare”

E’ giunto alla quarta edizione il Festival Internazionale “Ventodamare” nato dal grembo dell’associazione culturale “Officine Culturali Costanza d’Altavilla” allo scopo di valorizzare la suggestiva cittadina di Cefalù, terra di mare e vento, spiagge e vele, cultura e tradizioni, attraverso il colore degli aquiloni e gli sport che nel vento traggono la loro ragion d’essere. “La manifestazione, che nel corso degli anni è sempre più cresciuta, quest’anno è stata contrassegnata dal tema della diversità come valore aggiunto e non come differenzaha affermato il vicepresidente di “Officine Culturali”  Salvatore Varzi in occasione della conferenza stampa di presentazione dell’evento, svoltasi ieri pomeriggio presso la Sala delle Capriate del Comune di Cefalù.

Valeria Piazza, ideatrice dell’evento, spiega le origini dell’iniziativa: “l’idea nasce dalla volontà di valorizzare la natura e le bellezze paesaggistiche della città utilizzando gli aquiloni e gli sport legati al vento, iniziativa che ha delle ricadute positive anche sui territori vicini. Divertimento e riflessione andranno di pari passo, quest’anno l’attenzione è rivolta al tema della disabilità”.  Ribadisce il suo sostegno all’evento l’assessore alle attività culturali di Cefalù, Simone Lazzara, sottolineandone l’importanza culturale e turistica. Tra i presenti anche Maria Elena Amoroso, assessore ai diversamente abili e alle politiche sociali di Lascari, Rosa Lo Bianco, presidente della IV commissione consiliare di Termini Imerese, Angela Barone del Movimento Cristiano Lavoratori, l’architetto Salvo Maniscalco, il grafico Luciano Cina – che ha realizzato gratuitamente la grafica del calendario “Ventodamare” -, il fondatore dell’agenzia “Cefalù 2Do” Luca Macaluso e gli aquilonisti.

Da venerdì 1 a lunedì 4 settembre Piazza Colombo e la spiaggia antistante si trasformeranno in un teatro del vento che renderà possibile il volo diurno e notturno degli aquiloni che tingeranno il cielo dei colori dell’arcobaleno, ospiterà lezioni di vela e laboratori per bambini e di manipolazione dedicati ai disabili gravi. Non mancheranno appuntamenti legati alle tradizioni culinarie siciliane e all’intrattenimento musicale. La kermesse culturale si chiuderà lunedì 4 settembre con la spettacolare esibizione degli aquiloni in volo nella zona del porto di Termini Imerese.

Il programma completo è consultabile sul sito dedicato al festival www.ventodamare.it.

CONDIVIDI